Guide

Leggi fiscali federali per gli immigrati con visti di lavoro

Anche se i tuoi lavoratori non sono cittadini degli Stati Uniti, devono comunque aderire alle leggi fiscali federali. Gli immigrati, o gli stranieri che hanno il diritto di soggiornare permanentemente negli Stati Uniti, pagano le stesse tasse dei cittadini americani. Se assumi immigrati che soggiornano nel paese con un visto per lavoro subordinato, sono soggetti a trattenuta come il resto del tuo personale.

Immigrati

La maggior parte dei lavoratori richiede un'offerta di lavoro stabile e una certificazione da parte del Dipartimento del lavoro prima che il governo conceda un visto di lavoro. Scienziati, artisti, dirigenti o ricercatori altamente qualificati possono fare domanda senza un'offerta di lavoro specifica se intendono continuare a lavorare negli Stati Uniti. Anche gli stranieri disposti a investire almeno $ 500.000 in iniziative imprenditoriali statunitensi possono richiedere un visto. Se il governo approva la domanda di visto, emette una Permanent Resident Card, la "carta verde" che abilita gli immigrati a rimanere nel Paese per tutto il tempo che desiderano.

Diritto tributario

Una volta che un immigrato riceve la sua carta verde, diventa un "residente fiscale" che deve segnalare stipendio, stipendio, bonus, commissioni e qualsiasi altro risarcimento all'IRS. Lo stesso vale per interessi, dividendi, proprietà in affitto, royalties e altri redditi. Deve anche pagare le tasse su qualsiasi reddito che guadagna all'estero mentre è residente negli Stati Uniti. Se ha lavorato negli Stati Uniti come straniera non residente prima di ottenere la carta verde, quel reddito potrebbe anche essere tassabile, a seconda di quanto tempo ha risieduto nel paese.

Ritenuta

Se dipendenti immigrati, prendete la ritenuta per l'imposta sul reddito, la previdenza sociale e Medicare dai loro stipendi come fareste per qualsiasi altro dipendente. Le regole standard dell'IRS si applicano indipendentemente dal fatto che guadagnino uno stipendio, una paga oraria o una mancia. Gli stranieri non residenti pagano un tasso di ritenuta alla fonte più elevato, quindi i tuoi lavoratori immigrati devono presentare un modulo W-9 per confermare il loro stato e assicurarsi che tu prenda la giusta quantità. Se non riesci a trattenere le tasse, sei soggetto alle stesse sanzioni dei cittadini statunitensi.

Lavoratori non immigrati

Anche i dipendenti stranieri che lavorano per te con un visto temporaneo sono "residenti fiscali" se superano il test di presenza sostanziale dell'IRS. Se il lavoratore ha trascorso 183 giorni negli Stati Uniti in un periodo di tre anni, con almeno 31 giorni nel terzo anno, devi trattenere le tasse. L'IRS specifica più eccezioni e casi speciali per i lavoratori non residenti, tutti elencati nella pubblicazione 519.