Guide

Regole GAAP per il metodo della percentuale di vendita

Anche le aziende più caute a volte vendono prodotti o servizi a fannulloni. Poiché è impossibile identificare con precisione tutte le mele marce in anticipo, i principi contabili generalmente accettati prevedono un'indennità per i conti dubbi. Questo conto è una stima dell'importo che dovrai cancellare dai crediti. Il metodo della percentuale di vendita è un modo per stimare l'indennità per crediti inesigibili secondo GAAP.

Crediti inesigibili

Per semplicità, potresti preferire la cancellazione dei cattivi account non appena si verificano. Tuttavia, GAAP non consente questo approccio perché contraddice il principio di corrispondenza: legare le spese al reddito che aiutano a produrre. Quando aspetti di cancellare i crediti inesigibili, applichi una spesa al reddito corrente che deriva effettivamente dal reddito precedente, il reddito che hai realizzato al momento della vendita. I principi contabili GAAP richiedono la creazione di un conto di controattività con un nome come "svalutazione crediti" collegato ai crediti. Il tuo bilancio riporta quindi i crediti netti come crediti totali meno la tua indennità.

Stima dei crediti inesigibili

Il metodo della percentuale delle vendite per stimare l'accantonamento per crediti inesigibili è un "metodo del conto economico" perché utilizza una voce del conto economico, vendite, per calcolare l'accantonamento. È necessario prima esaminare i record storici per arrivare a una percentuale di accreditare le vendite che risultano in importi inesigibili. Moltiplicare le vendite del periodo per questa percentuale del fattore di vendita per calcolare il credito inesigibile previsto per il periodo. Quindi addebitare le spese per crediti inesigibili e accreditare il fondo svalutazione crediti per l'importo stimato dei crediti inesigibili. in questo modo, registri il ricavo e la spesa corrispondente nello stesso periodo.

Cancellazione di crediti inesigibili

Quando diventa chiaro che un cliente non ha intenzione di sborsare i soldi, devi cancellare il credito: è un debito inesigibile. Poiché hai già prenotato la spesa nel periodo della vendita originale, non prenoti una spesa in questo momento. Piuttosto, si riduce il fondo svalutazione crediti con un addebito per la cancellazione e crediti creditori dello stesso importo. Il saldo dei tuoi crediti netti è invariato: hai semplicemente utilizzato parte dell'indennità per ridurre i crediti lordi. Pertanto, il conto economico non è influenzato dalla cancellazione.

Esempio

Alla fine del primo anno, si calcola il rapporto tra crediti inesigibili e vendite nei tre anni precedenti e si scopre che il 2% delle vendite a credito è finito come crediti inesigibili. Moltiplichi le tue vendite di crediti per il primo anno, $ 300.000, per il 2% per calcolare la tua indennità per crediti dubbi, $ 6.000. Accrediti la spesa per crediti inesigibili e l'indennità di credito per i conti dubbi di $ 6.000. Nel secondo anno, un cliente salta un pagamento di $ 1.500 esigibili. Addebiti il ​​conto di abbuono e i conti di credito esigibili di $ 1.500. GAAP non consiglia l'assunzione di un'agenzia di recupero crediti.